Tag

, , , , , , , ,

Radio Maria, parole choc del direttore padre Livio: “Il coronavirus è un progetto criminale di élites mondiali per eliminare chi non ci sta e ridurci a zombie”

https://www.lastampa.it/topnews/primo-piano/2020/11/15/news/radio-maria-il-direttore-padre-livio-il-coronavirus-e-un-progetto-criminale-di-elites-mondiale-per-eliminare-chi-non-ci-sta-e-ridurci-a-zombie-1.39543104

Due giorni fa ho scritto della famigerata orda di complottisti chiamata QAnon, ora è saltata fuori questa dichiarazione farneticante di padre Livio che in sostanza, si sovrappone al pensiero della setta sopra citata. Mentre io avevo parlato di alcuni passi dell’ Apocalisse, nel fioretto su QAnon, il sacerdote in questione invece, si è associato in sostanza, al pensiero complottista e ultraconservatore di destra a cui fa riferimento QAnon.

Devo ammettere che sono davvero amareggiata, per non dire schifata. Un sacerdote non può esprimersi in questi termini, il sacerdote ha le Sacre Scritture come manuale “pronto uso”. Il sacerdote deve anteporre l’ amore di Dio sulle tenebre e non il contrario. Chi indossa l’ abito talare ha giurato presso Dio la sua fedeltà, egli pertanto è custode della PAROLA, ne deve cogliere il senso, dare l’ esempio e cosa non da poco, raggruppare il gregge disperso verso il PASTORE SUPREMO, senza destabilizzarlo, senza fare leva sulle paure delle pecorelle smarrite. Nel Vangelo sta scritto che le forze del male “non prebalentum”, NON PREVARRANNO… e noi dobbiamo credergli. Questo è ciò che un prete deve fare: rafforzare la fede attraverso quel Dio che non abbandonerà le Sue creature al male assoluto e non il contrario.

Sono molto arrabbiata, un fioretto che mi è pesato scriverlo, ma è era necessario.

Buona meditazione e che siate testimoni del Risorto, d’ora in poi occorre che il popolo di Dio si assuma le proprie responsabilità, seminando la Parola: ora, o mai più!!!!!

Giusy Lorenzini ❤️