Tag

, , , , , , , , , , , ,

 I VACCINI SONO UN’ ASSICURAZIONE SULLA VITA


VACCINI? SIII, YESSS, OUIII!!!! BISOGNA IMPARARE A DOCUMENTARSI…A RAGIONARE, PRIMA DI PRENDERE DECISIONI CHE POTREBBERO NUOCERE A SE STESSI E AGLI ALTRI. E SIA BEN CHIARO: QUESTO SCRITTO NON È  POLITICO, MA  DI BUON SENSO!!!!!

http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/FAQ_Oms_Ita.asp

http://ceifan.org/vaccini2.htm

UN PO’ DI STORIA E UN OMAGGIO A TUTTI GLI SCIENZIATI CHE HANNO DEDICATO LA LORO VITA PER SALVARNE ALTRE

http://www.wikivaccini.com/storia-dei-vaccini.html

-Foto tratta dal web-

BAMBINI DETURPATI DALLA POLIOMELITE…CHIEDETELO A LORO SE È GIUSTO VACCINARSI…

-foto tratta dal web-

CHIEDETELO A LORO…

-foto tratta dal Web-  Il batterio che causa la difterite infetta le mucose del naso e della gola, in alcuni casi la pelle e ancora più raramente gli occhi. Nel 10% dei casi si tratta di una malattia letale, ma l’infezione è oggi molto rara, soprattutto grazie alla diffusione del vaccino che protegge dal batterio che la causa…OVVIAMENTE SENZA PROTEZIONE VACCINALE TORNERA’

-Foto tratta dal Web-

TRA GLI OBBLIGATORI E’ ENTRATA LA VARICELLA, MA E’ DAVVERO COSÌ PERICOLOSA?

SÌ,  PERCHE’ UNA VOLTA PRESA IL VIRUS RIMANE NASCOSTO NELL’ORGANISMO…

«La varicella non è una malattia banale ed è molto contagiosa: di solito è benigna e guarisce nel giro di 7-10 giorni, ma nel 10-20% dei casi il virus rimane nell’organismo, nascosto nei gangli nervosi e, in particolari condizioni di immunodepressione, può risvegliarsi e dare origine al cosiddetto “fuoco di Sant’Antonio” (l’Herpes zoster), molto doloroso» Ecco perché è consigliato il vaccino.

E PENSARE CHE DA PICCOLI CI DICEVANO CHE ERA MEGLIO PRENDERLE QUESTE MALATTIE, COSÌ NON CI PENSAVAMO PIÙ…ECCO L’ IMPORTANZA DEL PROGRESSO SCIENTIFICO…IL MOVIMENTO FREE-VAX,  DESIDERA RIMANERE ANCORATO A QUEL PASSATO…MA QUEL PASSATO NON INFLUIRA’ SOLO AI SUDDETTI, INFUIRA’ ANCHE SU ME, SU TE E SU TUTTI COLORO CHE LA PENSANO DIVERSAMENTE.

-foto tratta dal web-

IL MORBILLO, UNA MALATTIA  CON MOLTISSIME POSSIBILI CONSEGUENZE…

La circolazione del virus del morbillo è molto pericolosa, non si tratta affatto di una malattia lieve come comunemente si pensa: in un caso su mille, infatti, il morbillo porta gravi danni al sistema nervoso centrale, mentre in un caso su 3000 porta alla morte. In Italia, fino agli anni ’70 – quindi non parliamo di un periodo storico poi così tragico per il nostro Paese da un punto di vista igienico-sanitario – morivano in media 200 di bambini all’anno, il che per me è una tragedia”. ROBERTO BURIONI
http://www.huffingtonpost.it/2017/03/17/morbillo-commento-roberto-burioni_n_15421120.html

-foto tratta dal web-

BAMBINO AFFETTO DA TETANO. IL TETANO SI MANIFESTA CON FEBBRE ALTISSIMA E SPASMI MUSCOLARI DOLOROSISSIMI FINO ALLA MORTE.

CHIEDETELO A LUI SE VACCINARSI È  UTILE…

 QUESTO MORBO TERRIBILE ORA RISCHIA IL SUO RITORNO PER L’ INSIPIENZA UMANA

Foto tratta dal web-

RAGAZZO COLPITO DA MENINGITE…CHIEDETELO A LUI…

-foto tratta dal web-

BEBE VIO, LA NOTA CAMPIONESSA DI FIORETTO, MEDAGLIA D’ORO ALLE PARAOLIMPIADI E NON SOLO…, NELLA PROVA A SQUADRE, HA SFIDATO (E SUPERATO) ANCHE LE CAMPIONESSE DI CATEGORIA “A”,GUIDANDO LE COMPAGNE ALLA CONQUISTA DI UNO STRAORDINARIO BRONZO. A BEBE SONO STATE AMPUTATE LE GAMBE E LE BRACCIA DOPO ESSERSI AMMALATA DI MENINGITE, PERCHE’ NON FU SOTTOPOSTA A VACCINO.

CHIEDETELO A LEI…

-Foto tratta dal web-

PERSONE IMPAURITE DAVANTI AD UN DISTRETTO A CHIEDERE VACCINI PER LA MENINGITE…BISOGNA TOCCARE IL FONDO PER RAGIONARE?

-Foto tratta dal web-

Il movimento free-wax, che si batte contro le vaccinazioni…chiedono la libertà…

MA CHE COS’E’ LA LIBERTÀ? 

 LA LIBERTÀ  AL SINGOLARE ESISTE SOLO NELLE LIBERTÀ AL PLURALE (BENEDETTO CROCE )

La libertà è la più grande aspirazione e conquista che ogni uomo deve avere, purché la propria liberta’ non nuocia al prossimo. In realta’ la liberta’ assoluta ha un margine molto stretto, possiamo sognare, spaziare con la mente e la fantasia, possiamo trovare la libertà in fondo alla nostra anima e al nostro cuore. Nella vita reale però, che ci piaccia o no, dobbiamo sottostare alle leggi fatte a tutela del prossimo e di noi stessi, c’e’ la necessita’ inoltre, di proteggere i piu’ deboli da coloro che vogliono calpestare i diritti altrui. In una societa’ civile, in sostanza, non possiamo fare tutto quello che ci passa per la testa. Possiamo forse sparare a qualcuno perche’ non ci piace? Possiamo ubriacarci e travolgere il primo cittadino che passa? Possiamo decidere di non mandare i propri figli a scuola? Possiamo sottrarci dall’ obbligo di mettere il casco sul motorino? Possiamo non mettere le cinture di sicurezza in auto? Oh, tutto si puo’ fare o non fare, bisogna poi vedere le ripercussioni dell’ uso che ne abbiamo fatto di questa liberta’!  Bisogna prendere coscienza che noi umani siamo legati da miliardi di interconnessioni invisibili e, senza rendercene conto, siamo un organismo unico e iscindibile, ogni decisione perciò ha ripercussioni sia nel bene che nel male, in moltissimi individui. La libertà di ognuno è sacra e inviolabile, entro i limiti dettati dalla legge, dal bene, dal buon senso. In sostanza è “il peccato originale” che si ripresenta in ogni occasione in cui dobbiamo fare una scelta veramente importante. In una società civile per cui, si acquisisce una responsabilità collettiva e maggiore ogni qualvolta si esprimono idee o dissensi che influiscono o nuocciono gravemente, sia nella salute che nella vita del prossimo.  

IL POPOLO FREE-VAX, GRIDA AL GOVERNO DI ESSERSI VENDUTO ALLE MULTINAZIONALI 

 Sarebbe un business dunque, il ripristino delle vaccinazioni, anziche’ una clausola di salvaguardia, ebbene, con cifre alla mano, i vaccini sono i farmaci dove le industrie farmaceutiche ci guadagnano di meno; ascoltate il video che ho lasciato in fondo a questo articolo! Tutto è business in questo mondo, nessuno compie opere di beneficenza! Quando la moda ci dice come dobbiamo vestirci e anche di che colore, non è un business? Ogni industria che fa profitto, magari con operai sottopagati e sfruttati, non è un business? Facebook che tanto ci piace, non è un business? L’ omeopatia non è business? La naturopatia, non è un business? La medicina “alternativa”, non e’ business? O forse, vengono regalate le prestazioni o i rimedi naturali a chi ne fa uso?

E’ STATO UN GRAVE ERRORE NEL PASSATO, TOGLIERE L’ OBBLIGATORIETA’ DEI VACCINI

Professore, era necessario arrivare all’obbligatorietà dei vaccini? 
«L’Accademia nazionale dei Lincei, proprio giovedì ha pubblicato un documento, e io sono uno degli estensori, che si esprime a favore dell’obbligatorietà in modo unanime. Nel lavoro abbiamo documentato scientificamente la sicurezza e l’utilità dei vaccini. Non dimentichiamoci che l’Oms meno di un mese fa ha dato un cartellino giallo all’Italia per il calo della copertura vaccinale, in Europa seconda solo alla Romania per i casi di morbillo. Oltre il 30% dei pazienti sono stati ricoverati per complicanze». ( Prof. Mantovani )Tratto dal link sottostante

http://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/17_maggio_19/titolo-3f13e9a2-3cbf-11e7-bc08-57e58a61572b.shtml

Bisogna riconoscere che questo errore di aver tolto l’obbligatorietà vaccinale, si paga oggi con queste manifestazioni free-vax. I manifestanti sono seguaci di medicine????RIMEDI alternativi, naturali o omeopatici che, si sono incrementati notevolmente in questo periodo storico, accusando inoltre, i medici di commistione con le grandi industrie farmaceutiche. Certamente queste grosse multinazionali non fanno beneficenza, ma di fronte a malattie di questo genere, con questa diffusione e pericolosità, non si puo’ scherzare! Sotto la soglia dell’ 80% non ci sara’ più “la copertura del “gregge”. Se malauguratamente queste persone non vaccinate si dovessero ammalarsi,  seguiterebbero a curarsi con i loro rimedi alternativi o farebbero le corse al primo pronto soccorso? Per cui L’ OBBLIGO che vuole ripristinare il governo è sacrosanto, visto i focolai che si stanno riaccendendo in Italia grazie al calo drastico delle vaccinazioni, dell’ immigrazione di massa e della globalizzazione. Non mi piace questo governo, lo dico francamente, ma su questo punto sta facendo una cosa  saggia e responsabile. Temo molto un dietrofront da parte dello stato per questioni politiche, in quanto si sa, le scelte implicano perdita di consensi e di VOTI! 

ANCHE IN AMERICA, NELLO STATO DELLA CALIFORNIA FU TOLTO L’OBBLIGO DI VACCINARSI MA…

Ben presto il morbillo, grazie all’abbandono delle vaccinazioni si ripresento’, cominciarono così molti focolai in varie zone del paese, l’effetto gregge stava per svanire e l’obbligo delle vaccinazioni fu ripristinato in fretta e furia per evitare un’epidemia. In seguito anche altri stati seguirono l’esempio. Stiamo parlando dell’America il paese più liberale al mondo!

CHE COS’E’  L’ EFFETTO GREGGE?

-foto tratta dal web- 

   L’ EFFETTO GREGGE È LA COPERTURA VACCINALE AL 95-100% CHE ASSICURA LA SALUTE DEL “GREGGE”. SOTTO QUESTA SOGLIA POSSONO INSORGERE LE MALATTIE SCONFITTE DAI VACCINI. PER CHI NON HA COPERTURA VACCINALE CORRE SERI PERICOLI E NON SOLO, CHIUNQUE NON  PUÒ VACCINARSI PER GRAVI MOTIVI DI SALUTE, COME I MALATI DI LEUCEMIA, DI CANCRO, IMMUNODEPRESSI, CARDIOPATICI GRAVI, GLI ANZIANI O SOGGETTI DEBILITATI…SI METTE LA LORO VITA COLPEVOLMENTE A RISCHIO. È UN PARADASSO, MA È IL GREGGE DEI VACCINATi, CHE IMPEDISCE LA DIFFUSIONE DI VIRUS E BATTERI AL POPOLO FREE-VAX, CHE TANTO OSTEGGIA IL RIPRISTINO DELL’ OBBLIGATORIETA’ VACCINALE…MA ANCORA PER POCO, LA MATEMATICA NON È OGGETTO DI OPINIONE, SE NON S’INVERTISCE LA ROTTA, LA PROTEZIONE DEL GREGGE NON SARÀ PIU’ GARANTITA. 

COSÌ SALTA LA PROTEZIONE DI GREGGE…

“Una discesa costante che negli ultimi anni ha portato i tassi di copertura per tutte le vaccinazioni, quelle cosiddette obbligatorie e non, ben al di sotto dei limiti richiesti per avere la “protezione di gregge”, cioè una diffusione tale da rendere quasi impossibile la circolazione di virus e batteri e così, tra l’altro, proteggere anche chi non può vaccinarsi per motivi di salute. In Italia la soglia del 95% sta diventando una chimera, distantissima quando si parla di malattie come morbillo, parotite e rosolia, delle quali a questo punto si teme il ritorno. Per quanto riguarda la prima, proprio ieri il ministero alla Sanità ha segnalato un aumento dei casi del 230% nel 2017 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Già in 700 l’hanno preso, tra chi frequenta ospedali, asili e scuole”

Tratto da: http://www.repubblica.it/salute/2017/03/17/news/morbillo_vaccini-160751516/

ECCO I LINK PER UNA BELLA “INIEZIONE” DI CONOSCENZA, PER VACCINARSI SENZA “SE” E SENZA “MA”

http://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/17_maggio_19/titolo-3f13e9a2-3cbf-11e7-bc08-57e58a61572b.shtml

http://www.lastampa.it/2017/01/03/italia/il-medico-antibufala-la-scienza-non-democratica-e-non-va-nemmeno-a-maggioranza-wwIqbqt7tcUk79wqetoqjI/pagina.html

http://www.repubblica.it/cronaca/2016/04/17/news/roberto_burioni_il_medico-papa_che_cura_su_facebook_le_paure_dei_genitori_vaccinate_i_bambini_-137848749/

IN QUESTO VIDEO, CI SONO TUTTE LE SPIEGAZIONI NECESSARIE PER TOGLIERE OGNI DUBBIO SULL’ UTILITA’ DELLE VACCINAZIONI

I SOCIAL HANNO SDOGANATO L’IGNORANZA ( UMBERTO ECO )

CHI HA DIRITTO DI PARLARE A QUESTO PUNTO? 

CHI HA UNA LAUREA IN MEDICINA, CTF, BIOTECNOLOGIE, CHIMICA…OLTRE OVVIAMENTE CHI È  ANCORA PIÙ IN ALTO, OSSIA, IL MINISTERO DELLA SALUTE PUBBLICA E L’OMS!

UNA GUERRA SENZA VINCITORI SE NON SI CONFERMERA’ L’OBBLIGO DELLE VACCINAZIONI 

Ebbene si, questo scritto nasce da un mio commento su Facebook, a proposito di certe affermazioni del movimento free-vax. Ho cercato di spiegare loro che le vaccinazioni hanno salvato e salvano, milioni e milioni di esseri umani da epidemie dolorosissime e spesso motali, ma sono stata insultata, trattata da imbecille e sbeffeggiata in malo modo, per cui, questo articolo non è per questa gente arrogante, chiusa nelle loro menti refrattarie e piene di preconcetti. L’ ignoranza non la si può combattere con la conoscenza, parlare con loro è come fertilizzare l’ asfalto. Come non menzionare a questo punto, la metafora delluomo delle caverne di Platone? Non possiamo liberarci da tutte le schiavitù, le catene del racconto di Platone simboleggiano l’ignoranza e le passioni che ci inchiodano a questa vita. La caverna è il mondo, le ombre, sono ciò che noi prigionieri percepiamo con i sensi; ben diverso è il mondo delle idee, che fuori della caverna è  percepibile solo da chi, dopo un faticoso cammino di ricerca e di lavoro su se stesso, riesce ad accendere nel proprio intelletto la scintilla dell’ intuizione. Lo schiavo che viene deriso dai suoi compagni di sventura, perché è tornato indietro a raccontare ciò che ha visto in superficie, è la sorte di ogni uomo di pensiero, di venir scambiato per pazzo da coloro che sono attaccati ai pregiudizi e ai modi di vita volgari. PER QUESTI UOMINI DELLE CAVERNE, NON PUÒ ESSERCI NESSUN DIALOGO, NE’ POSSIBILITA’ DI PORTARLI IN SALVO.

UNA LAUREANDA IN MEDICINA MI HA SCRITTO, ED IO HO RACCOLTO IL SUO SFOGO…

“…Basta aprire un libro di medicina, epidemiologia, malattie infettive o anche un semplice libro di storia, per capire perché un vaccino è utile. La gente parla, dando fiato alla bocca sulla base del niente, arroccandosi nella loro arroganza. Non sono disposti ad ascoltare niente e nessuno, specie chi ha studiato, fidandosi solo delle ciarlatanerie di Internet. Per queste persone ci vuole l’intervento della legge e degli organi predisposti a tutela della salute pubblica. Punto. Non in tutti i contesti “uno vale uno”, ci sono delle circostanze in cui qualcuno ha diritto di esprimersi più di altri. Non c’è niente da discutere, né  tanto meno da manifestare in questo caso, si tratta di decisioni sanitarie che vanno prese da persone che capiscono di cosa si parla e basta. La scienza non è e non deve essere democratica, non si decide in base a quello che sembra più giusto alla gente, ma bensì, in base a quello che viene dimostrato essere corretto. Quindi, se per le trivelle o per la Costituzione si potevano fare i confronti del si e del no, qui la discussione non esiste. Chiunque dissente e desidera esprimersi, può farlo con una laurea in medicina, Ctf, chimica o altro e se sapranno dimostrare SCIENTIFICAMENTE le tesi che supportano, allora se ne potrà discutere, altrimenti non c’è nulla da dire, non c’è altro da aggiungere e un governo serio non si farebbe intimidire da venditori di fumo e da crociate inutili e soprattutto dannose”.

Grande Giulia, auguri per la tua prossima laurea! 

Questo post rimarrà in Home Page per un tempo indefinito, mi rammarico moltissimo del fatto che gli organi di stampa e i mass media, non hanno informato a dovere la popolazione. Sono sicura che la politica si pieghera’ alla logica del proprio tornaconto elettorale, sacrificando così molte vite ad un destino di sofferenza. Le risa del movimento free-vax, non tarderanno a trasformarsi in una smorfia terrificante–non perché io lo desideri– ma per la loro “libera” scelta. Come ultima cosa, vorrei dire a chi è nel dubbio: “vaccinate i vostri figli e voi stessi, se ancora non l’avete fatto”.

BUONA VITA! 

GIUSY ❤


UN COMMENTO COSÌ, NON POTEVO LASCIARLO “DIETRO LE QUINTE” E COSÌ  L’HO INSERITO IN HOME PAGE…

“… Noi si muore di obesità, di depressione e di rifiuto di cure. Mentre nell’altra parte del globo si muore per una semplice dissenteria o per una carenza di nutrienti. Non vaccinarsi è rifiutare una cura, un lusso che 5 miliardi di persone non possono permettersi, ma che farebbero di tutto per averlo. E’ una vergogna sputare sul piatto dove si mangia per teorie retrograde e senza fondanento…”.

Mi chiamo Manuel e sono un laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche. Per i detrattori ciò è sinonimo di “servo delle multinazionali del farmaco”. Ottimo lavoro per l’articolo, ben fatto, guidato da buon senso, passione e soprattutto accurata informazione. Vorrei aggiungere due pensieri. Il primo riguarda il business. Le “Big Pharma” guadagnano. E’ un dato di fatto. Ma tutto ciò che viene prodotto segue delle regole che, per chi non è del settore, sono difficili da comprendere. Innanzitutto per portare al commercio un nuovo farmaco servono dai 7 ai 10 anni e l’iter è lungo e dispendioso. Una volta entrato in commercio, tale farmaco, è denominato come “innovativo” e non viene subito prescritto a destra e a manca, ma viene strettamente monitorato. Lo stesso vale per i vaccini, dove, come per tutti gli iniettabili, la legislazione è ancora (e giustamente) più cauta. La qualità che le aziende farmaceutiche devono assicurare, ha degli standard elevatissimi. Sento spesso dire che i vaccini non siano “filtrati” o che ci sia “arsenico o mercurio”. Ebbene, probabilmente nessuno di loro ha avuto modo di studiare le tecniche di purificazione e produzione di tali preparati iniettabili (per lo più automatizzati, tra l’altro), o il funzionamento di una “camera sterile”. Quello che è non filtrato probabilmente è la birra o altre bevande alcoliche, non certo i vaccini. Forse i cosiddetti utilizzatori di rimedi cosiddetti “alternativi” credono che essi siano prodotti da leggiadre fanciulle che estraggono i delicati principi attivi dai fiorellini di prato. Ma non è così. Vengono prodotti da aziende, con macchinari molto simili a quelli ad uso farmaceutico, ma tali prodotti “alternativi” non hanno certo gli stessi standard di qualità o le stesse validazioni cliniche e tossicologiche che devono superare i prodotti farmaceutici, per entrare in commercio. Qualcuno si è mai chiesto quanto può essere il profitto dato da un rimedio omeopatico (o “vaccino” omeopatico…)? Pensate solo quanti preparati omeopatici vengono prodotti (dopo le varie diluizioni) partendo, ad esempio, da un grammo di materia prima e quanti farmaci sempre dallo stesso quantitativo…e quanta poca differenza di prezzo!! Consideriamo inoltre che i rimedi “alternativi” non hanno valore intrinseco, ovvero nessun costo della ricerca, dei ricercatori, delle università, degli ospedali, dei protocolli internazionali, ecc ecc. Il secondo punto è la scienza. L’esperimento scientifico non ammette correnti di pensiero, filosofie, politiche. Ammette solo l’oggettiva validità. Non è democratico, appunto. A uno stimolo segue una risposta. Punto. Una teoria va validata con prove. Senza quelle le varie teorie sono chiacchiere da bar. Nessuno, e ripeto nessuno è riuscito a trovare una connessione tra vaccino e autismo. Nessuno è riuscito a dimostrare la validità dell’omeopatia (perchè le malattie non si curano con le chiacchiere). I vaccini sono stati donati al mondo da pionieri della medicina coraggiosi e altruisti, mettendo in gioco la loro stessa salute. Invece nell’occidente ricco e stanco vengono rifiutati. Noi si muore di obesità, di depressione e di rifiuto di cure. Mentre nell’altra parte del globo si muore per una semplice dissenteria o per una carenza di nutrienti. Non vaccinarsi è rifiutare una cura, un lusso che 5 miliardi di persone non possono permettersi, ma che farebbero di tutto per averlo. E’ una vergogna sputare sul piatto dove si mangia per teorie retrograde e senza fondamento. L’obbligo della vaccinazione va visto come uno schiaffo morale. Perchè un popolo informato non avrebbe bisogno di essere obbligato a fare una cosa logica per il bene di sé stessi e, come diceva Giusy, per il bene di persone più deboli. Il vaccino è una “medicina” che viene assunta con una singola iniezione e ci rende invincibili verso quell’agente patogeno per tutta la vita. Spero di aver convinto qualche indeciso…e perché no, di avergli risparmiato una brutta malattia.
Buon vaccino a tutti.
Manuel

 

Annunci