Tag

, , , , , , , , , ,

-Giotto-Gesù sul Calvario-

CRISTO È  RISORTO, POSSIAMO ESSERNE SICURI? SECONDO LE SCRITTURE…SÌ

Le profezie dell’Antico Testamento rivelano le modalità della passione, morte e risurrezione di Cristo. 

I Salmi di Davide furono composti circa nel 1000 a.c. per poi essere riportati in forma scritta nel VI secolo a.c.

SALMO 22,16

“È arido come un coccio il mio palato, la mia lingua si è incollata alla gola, su polvere di morte mi hai deposto”.

SALMO 69,22

“Hanno messo nel mio cibo veleno e quando avevo sete mi hanno dato aceto”

SUL CALVARIO GLI DIEDERO DA BERE ACETO

Dal Vangelo secondo MATTEO 27,32-34

“Mentre uscivano,  incontrarono un uomo di Cirene, chiamato Simone, e lo costrinsero a prender su la croce di lui. Giunti sul Golgota, che significa luogo del cranio, gli diedero da bere vino mescolato con fiele; ma egli, assaggiatolo, non volle bere”.

Questo racconto è presente nel Vangelo di MARCO 15,36  LUCA 23,36-37  GIOVANNI 19,28-29

LA PROFEZIA SI È AVVERATA

IN MY HUMBLE OPINION

 I salmisti ispirati da Dio, mettono in evidenza con secoli di anticipo la straordinarietà di questi avvenimenti che si realizzeranno puntualmente con l’avvento di Cristo. Dicono i salmisti: “E’ARIDO COME COCCIO IL MIO PALATO”, “HANNO MESSO NEL MIO CIBO VELENO E QUANDO AVEVO SETE MI HANNO DATO ACETO “. Il Vangelo racconta che Gesù, giunto sul Calvario ebbe sete e egli diedero da bere vino mescolato con fiele, altroche’, se a Gesù non parve di bere una disgustosa bevanda avvelenata, quale poteva essere vino mescolato a fiele! Nonostante io conosca da tanto tempo queste profezie non riesco tutt’ora a rimanere indifferente; se qualcuno e’ alla ricerca di prove tangibili, questi versetti sono chiari e sufficientemente utili per riflettere. Ribadisco un concetto che mi sta molto a cuore: la Parola di Dio e’ nascosta tra le pagine della Bibbia, certo trovare dove si nasconde non e’ cosa facile, ma la luce della fede e della ragione illumina le menti spazzando via ogni zona d’ombra. La Bibbia, attraversa secoli di storia e di culture millenarie, non puo’ essere letta come si legge un libro qualsiasi, occorre molto discernimento, ci sono stati inoltre numerosi passaggi di traduzione e questo complica non poco la verità assoluta. Resta comunque il fatto che Dio si e’ rivelato in QUEL libro, per cui, con il cuore aperto e con l’aiuto dello Spirito, il cristiano deve fare il possibile per conoscere le radici da cui si è sviluppato l’albero della cristianità.

Buona lettura e buona meditazione,

Giusy ❤

Annunci