Tag

, , , , , , , , ,

GESÙ È RISORTO POSSIAMO ESSERNE SICURI? SECONDO LE SCRITTURE…SÌ

Le profezie dell’Antico Testamento rivelano le modalità della passione, morte e risurrezione di Cristo. 

Nel 700 a.c il profeta ISAIA annunciava:

“Maltrattato, si lasciò umiliare e non aprì la sua bocca; era come agnello condotto al macello, come pecora muta di fronte ai suoi tosatori, e non aprì la sua bocca”. ISAIA 53,7

GESU’ DAVANTI A PILATO

Dal Vangelo secondo MATTEO 27,11-12

“Gesù intanto comparve davanti al governatore, e il governatore l’interrogo’ dicendo: “sei tu il re dei Giudei?”. Gesù rispose: “Tu lo dici”. E mentre lo accusavano i sommi sacerdoti e gli anziani, non rispondeva nulla. Allora Pilato gli disse:”Non senti quante cose attestano contro di te?”. Ma Gesu’ non gli rispose neanche una parola, con grande meraviglia del governatore.

LA PROFEZIA DEL PROFETA ISAIA SI È  AVVERATA

Questo racconto è presente anche nel Vangelo di MARCO 15,1-5

IN MY HUMBLE OPINION

Risalta in modo evidente la profezia di Isaia, alcune parole in modo particolare: “MALTRATTATO, SI LASCIO’ UMILIARE E NON APRI’ LA SUA BOCCA”, se confontate con Gesù davanti a Pilato, che “NON GLI RISPONDEVA NULLA, CON GRANDE MERAVIGLIA DEL GOVERNATORE”, creano veramente un varco anche nelle menti più ostili! Isaia tra l’altro, è tra i profeti più importanti dell’Antico Testamento e ognuno che si proclama apertamente cristiano, dovrebbe conoscere molto bene ciò che scrisse questo grande profeta.Vorrei però  soffermarmi su Ponzio Pilato. Nel Credo si recita: ” fu crocifisso per noi, sotto Ponzio Pilato“, questa frase, puo’ indurre a pensare che tutta la colpa sia addebitata a lui. Ricordiamoci invece, che furono i sommi sacerdoti e gli anziani ad accusarlo per primi e furono proprio loro che istigarono il popolo. Ponzio Pilato non era convinto delle accuse che rivolgevano a Gesù, tant’ è vero che cercò di salvarlo, proponendo uno scambio: liberare Barabba, un delinquente recidivo, o condannare Gesù. Bisogna anche considerare che lui era un governatore romano in terra straniera, malvisto dal popolo che doveva tenere a bada, un uomo inoltre, che adorava le divinità romane e che sicuramente non cercava uno scontro aperto con le autorità religiose ebraiche. Insomma addebitare tutta la colpa a Ponzio Pilato, mi pare superficiale. Anche il popolo insipiente, sobillato dai sommi sacerdoti, ci ha messo del suo; un popolo che poco tempo prima accolse Gesù come un re, sventolando fronde di palma e benedicendolo per strada, alla fine scelse BARABBA. Che doveva fare un governatore di Roma, per non avere più disordini in città? Si lavo’ le mani! Di conseguenza firmo’ la condanna a morte e “Gesù fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato”, ma i veri responsabili furono in parecchi! È bene tenere a mente questo brano del Vangelo, soprattutto quando le cose non vanno come dovrebbero: il popolo SPESSO E VOLENTIERI SCEGLIE IL BARABBA DI TURNO. E noi, che facciamo quando la vita ci impone delle scelte, chi decidiamo di liberare, CRISTO O BARABBA?

Buona Lettura e buona meditazione

Giusy ❤

Annunci