Tag

, , , , , , , , , , , ,

Premessa

Cari lettori, ho deciso di commentare alcuni capolavori dell’arte con l’aiuto delle Sacre Scritture. Non è una decisione facile, ma secondo me necessaria, per rendere più interessante la conoscenza sia della Bibbia, sia dell’arte sacra. Un connubio perfetto, una fusione tra parole ed immagini, che realizza nell’uomo le qualita’ che tanto si avvicinano a Dio: creatività, estro, genialità, inventiva.Voglio essere sincera fino in fondo, non sono una critica d’arte, né possiedo una laurea in storia dell’arte, ma prima di pubblicare qualsiasi articolo mi preparo studiando…sì, proprio così, nella maniera più antica del mondo, leggendo e possibilmente nel silenzio. La discreta conoscenza che ho della Bibbia è un arricchimento maggiore che mi aiuterà e mi faciliterà nella descrizione dei dipinti, delle sculture e di tutto ciò che deciderò di pubblicare. Voglio inoltre aggiungere, che il mio modo di esporre argomenti così complessi, sara’ il piu’ semplice possibile, senza tanti sofismi o termini astrusi, perché io sono di natura così: semplice e diretta. Cari lettori, io scrivo su un tablet e non so sui vostri pc come vedrete l’immagine del Giudizio Universale, vi invito ad ingrandirla il più possibile, perché i dettagli sono molto importanti ed io sarò molto precisa nella descrizione, scoprirete così, che Michelangelo non ha lasciato nulla al caso. È mio desiderio rivolgermi soprattutto alle persone che hanno avuto pochi approcci con l’arte o con le Sacre Scritture e con tutta la mia umiltà, senza apparire saccente o superba, cerchero’ di dare il meglio di me stessa confidando sulla FORZA della parola, che può oltrepassasse lo schermo che ci divide. Chi conosce gia’ queste cose, chi e’ gia’ in cima alle vette del sapere, non ha bisogno di me. Io scrivo per tutti, beninteso, ma la passione e l’amore per la conoscenza, che del resto è il perno dove si avvita tutto il mio sentire, mi spinge a rivolgermi a chi non ha avuto la possibilità di approfondire questi argomenti. Per cui, trasmettere ciò che ho imparato è per me una gioia senza pretese, è un’interscambio tra amici, ecco, se dovessi sbagliare qualcosa ricordatevi questo: io vi ho chiamato amici.

Michelangelo,_Giudizio_Universale_02

Giudizio Universale, Michelangelo. Cappella Sistina. Immagine tratta da Wikipedia

IL GIUDIZIO UNIVERSALE

Nella Bibbia, il Giudizio universale viene menzionato molte volte come ammonimento rivolto all’intera umanità, affinché si proceda a perseguire con costanza la via che conduce al bene e quindi alla salvezza. Secondo le Scritture, questo avvenimento avverrà alla fine dei tempi: “ma nessuno sa l’ora e il giorno, solo il Padre mio che è nei Cieli”, ripeteva il Signore. Nel giudizio universale, Cristo darà il Suo verdetto finale e introdurrà nel REGNO DI DIO, solo chi ha operato il bene ed escludera’ per sempre coloro che hanno operato il male, è la Parusìa (dal greco, presenza, venuta), ed è il giorno del Signore: “Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della gloria. E saranno riunite tutte le genti, ed egli separera’ gli uni dagli altri, come un pastore separa le pecore dai capri, e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sua sinistra. Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, riceverete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo…”. Matteo 25, 31-34

ILLUSTRAZIONE DEL GIUDIZIO UNIVERSALE DI MICHELANGELO

Il Giudizio Universale si apre con una visione di corpi in movimento che lascia l’osservatore d’incanto. L’affresco del Giudizio Universale ha una grandezza di 13,70 ×12,20 m. È una parete immensa, una parete che grida, tale è l’impressione che si ha osservando i volti e i corpi sia dei salvati che dei dannati. La spiegazione del Giudizio Universale, comincia partendo dal centro in basso dell’affresco, dove si trovano gli angeli tubicini, con il libro aperto del Bene rivolto verso I SALVATI (a sinistra) e il libro del Male rivolto verso I DANNATI (a destra). Il libro del Male e’ molto più grande rispetto al libro del Bene, indice di quanto è più alta la dannazione rispetto alla salvezza. In fondo a sinistra, inizia la risurrezione dei corpi, vista da Michelangelo nel modo più tradizionale, (i corpi emergono dal terreno), altri li dipinge ancora scheletri, in entrambi i casi i risorti emergono con difficoltà dal terreno, com’è del resto difficoltoso il cammino che conduce alla VITA. S.PAOLO, nella 1 LETTERA AI CORINZI 15,35-53 dà un’ampia spiegazione di come avverrà questo evento. Egli afferma in sostanza, che i corpi dei risorti subiranno una trasformazione, ma ciò non preclude una sorta di fuga dall’esistenza corporea, il corpo cade in corruzione con la morte e va incontro al suo degrado, ma quello che risorge è materia spiritualizzata pressoché identica a quella del Cristo Risorto, nel Giudizio Universale si entra nel mondo dello Spirito, che va oltre la morte. 1 CORINZI 15,53: “È necessario infatti che questo corpo corruttibile si vesta di incorruttibilita’ e questo corpo mortale si vesta d’immortalita’. “
I SALVATI sono a sinistra, attoniti disorientati, come foglie al vento, volano verso l’alto. Faticosamente conquistano il cielo, aggrappandosi alle nuvole, dipinte da Michelangelo come fossero solide rocce, con affanno vengono ìssati da altri salvati. I DANNATI sono a destra, con angoscia e disperazione vengono trascinati in basso a loro volta da creature diaboliche.Tentano invano l’assalto al Cielo, precluso per sempre a loro, gli angeli con forza li respingono e così precipitano pesantemente verso l’INFERNO rosseggiante di fuoco ( in fondo a destra). Altri dannati vengono ammassati in quel luogo di dolore da Caronte, che li percuote con un remo. Il mitologico traghettatore delle anime agli Inferi, è dipinto da Michelangelo seguendo la descrizione che Dante ne da dell’Inferno (III,82.99). Caronte è visto, quindi, attraverso le pagine di un poeta cristiano.
Al centro il corpo di Cristo-Giudice, con il gesto imperioso e terribile del braccio alzato: è il giorno della Sua ira tremenda, quello in cui tutti saranno giudicati, il punto “OMEGA”, la fine di tutto. Il corpo di Cristo è possente, tonico e sprigiona forza e potere. Accanto a sé Maria che osserva l’ascesa dei salvati, con lo sguardo pietoso e materno. Maria questa volta non guarda Suo Figlio per intercedere, com’è sua consuetudine: i suoi occhi sono rivolti in basso, verso la scena sottostante e tace, anche lei si sottomette al giudizio inappellabile del Figlio-Giudice. Il Giudizio non è ancora finito, (Cristo ha il braccio alzato), ma anzi è in pieno svolgimento. Non c’è gioia nei volti dei salvati, tutto si svolge in un batter d’occhio, il tempo non corrisponde più al nostro, i salvati non hanno ancora preso coscienza in modo definitivo della loro salvezza. La scena è presentata con un movimento vorticoso di corpi, che si somma alle grida disperate dei dannati, agli urli dei dèmoni, all’assordante suono delle trombe degli angeli che, come è scritto nell’Apocalisse, annunciano l’arrivo di Cristo che darà il Giudizio finale.
APOCALISSE 1,8: “Io sono l’Alfa e l’Omega, dice il Signore Dio. Colui che è, che era e che viene, l’Onnipotente!”.
Attorno al Giudice Divino una moltitudine di angeli e santi. I più riconoscibili: S. Lorenzo con la graticola, S. Andrea con la croce, S. Pietro con le chiavi in mano, fra questi, ai piedi di Cristo, sulla destra, S. Bartolomeo, rappresentato con la propria pelle in mano di cui lo hanno “svestito” i suoi aguzzini. Nei lineamenti del volto deformato, Michelangelo ha voluto porvi il suo autoritratto. Infine, nelle due lunette in alto dell’affresco sono raffigurati i simboli della Passione di Cristo. Gli angeli portano la croce, la corona di spine, la colonna della flagellazione.
L’affresco, nella sua totalità, è il riflesso del tormento dell’anima di Michelangelo, priva della certezza della salvezza.

Caro diario, la mia spiegazione del Giudizio Universale di Michelangelo è terminata. Ho deciso in vista del Giubileo di iniziare a pubblicare questo nuovo percorso nel mio blog, che per ora si concentrera’ su alcune opere custodite in Vaticano e che poi si spostera’ dove mi porta il cuore. Devo dire che questo binomio tra arte e Sacre Scritture mi appassiona molto. Con il Giubileo, milioni di persone si sposteranno per questo evento, per cui questo approccio con l’arte, può essere di utilità per chi si appresta a visitare questi luoghi sacri per la cristianità e ricchissimi di opere di inestimabile bellezza. Io non andrò al Giubileo, per una mia scelta personale: non voglio indulgenze plenarie, non voglio riduzioni di pena e mi avvalgo della facoltà di non rispondere. Se è l’anno santo della misericordia, io confido nella misercordia di Dio, ma per quando lascerò questo mondo. Mi presenterò al Suo cospetto con il mio bagaglio terreno pieno di difetti e pregi, di debolezze e forze, di peccati e opere buone, di amore e odio, di gioie e dolori. Mi rimettero’ al Suo giudizio, consapevole che non è il giudizio di un despota, ma di Qualcuno che legge nel cuore degli uomini.

PS. Cari lettori, ho 3 Giga al mese a disposizione per scrivere i miei post, che hanno una media di 1700 parole e li consumo velocemente. Anche questa volta è andata così! Se non dovessi riuscire a rispondere a tutti, il motivo lo sapete e appena potrò, lo farò. Buona lettura!

Ie cronache di questi giorni, riportano il funerale di un boss della mafia in grande stile, con tanto di messa officiata da un sacerdote cattolico. Oggi, 26 Agosto 2015, ho appreso dai telegiornali che è stata svolta una nuova funzione religiosa in suffragio per la sua anima. Sono sconcertata dal silenzio e dal comportamento della Chiesa, la stessa Chiesa che nego’ i funerali a Welby, un povero cristo inchiodato in un letto, in mezzo ad atroci sofferenze…Ho voluto aggiungere questo episodio al post che ho pubblicato ieri, perché il mio stato d’animo si e’ molto turbato. Un motivo in più per me, per non andare al Giubileo e un motivo in più per riflettere dove la Chiesa andrà a precipitare…Il Giudizio Universale sarà davvero terribile…e Dio non farà sconti a nessuno.

Giusy Lorenzini♥

Annunci