Tag

, , , , ,

L’osmogenesi è il “profumo di santità”. Tale fenomeno ha accompagnato la vita di molti santi, come ad esempio: Santa Caterina di Cardogna (1519-1577), Santa Veronica Giuliani (1660-1727), suor Giovanna Maria Della Croce (1603-1673), Beata Maria degli Angeli (1661-1717) e il più recente San Pio da Pietrelcina (1887-1968). Il profumo intenso che si avvertiva, secondo le cronache, in presenza di queste persone eccezionali poi divenute sante, era una fragranza di fiori, rose, viole e gelsomini. Ma qual’ è il significato di questo fenomeno? Non esiste una sola risposta, ma tante varie possibili risposte; una sintesi l’ho trovata, ed è questa:

“Padre Pio non diffondeva il profumo per il piacere di profumare, ma per un fine apostolico, per fare del bene alle anime. Da vicino o da lontano, i suoi profumi rianimano, incoraggiano, fissano l’attenzione su un pericolo imminente, scuotono, mettono in guardia, ricordano la sua presenza, i suoi consigli, la sua direzione”.

M. Winowska, Il vero volto di Padre Pio, Trad. It di M. Mazzotti, ed. Paoline, Roma 1984

P. A. Orlandi, I fenomeni fisici del Misticismo, ed. Gribaudi, Milano 1996

Caro diario, ho letto in molti altri libri che certi fenomeni come l’osmogenesi, vengono avvertiti da coloro che chiedono una guarigione; a miracolo avvenuto, ricordano questo fenomeno. I miracoli, non possono essere tesori tenuti nascosti, essi sono segni che Dio concede affinché si rafforzi la fede e si renda la Sua testimonianza nel mondo. Ogni miracolo ha dei segni particolari e unici, non solo l’osmogenesi, ma apparizioni, sogni vividi, ecc…Sento la necessità di insistere su questo punto, perché molte persone ritengono di essere state miracolate, senza però aver avuto una manifestazione specifica, è difficile parlare di miracolo. È bene ricordare inoltre, che il santo intercede, ma il miracolo è sempre opera di Dio, anzi il miracolo stesso, è la firma di Dio.

Annunci