“C’e’ un tempo per nascere e un tempo per morire…Un tempo per demolire e un tempo per costruire. Un tempo per piangere e un tempo per ridere, un tempo per gemere e un tempo per ballare…” Qoe’let 3,1-8

Oggi, essendo il primo aprile mi sono ricordata che e’ un giorno in cui e’ facile cadere in qualche scherzo. Poi riflettendo mi è venuto in mente questo passo della Bibbia , dove si racconta che per partecipare alla vita con Dio, non c’è motivo di essere sempre tristi o affranti di dolore. Il brano in questione, spiega che nella vita, c’è tempo per far tutto e pertanto anche di divertirsi. Se il divertimento è fatto senza nuocere a nessuno, ben venga ! Non si deve rinunciare ad un po’ d’allegria!. Il Vangelo tradotto dal greco significa ,”lieto annuncio”. Farebbero bene certi sacerdoti a ricordarselo nelle omelie, dove si sente sempre la parola ” peccato”e poco , molto poco, la splendida rivelazione che Dio annuncia nel Vangelo: Buone Notizie!!!

Annunci